In Grecia, essere cittadino ed umano è un crimine!

Posted: Δεκεμβρίου 20, 2012 in LA MANIFESTAZIONE IN ITALIANO

Firmiamo-condividiamo e dimostriamo per il cittadino Petros Kapetanopoulos, per la democrazia, per la giustizia e contro ogni tipo di fascismo, a prescindere dal suo travestimento!

La notizia:

Il 21 Luglio 2012 a mezzanotte, Petros Kapetanopoulos ha sentito delle voci nel suo quartiere, a Colono (Atene). Aveva appena messo a letto il suo bambino e disse alla sua moglie che sarebbe venuto giù per vedere cosa succede. Andando giù ha visto cinque polizioti della squadra di polizia DIAS che avevano arrestato un immigrante, mentre uno di loro aveva una gamba sopra la sua pancia. «Perché fare questo? Lo avete arrestato, non ha bisogno di violenza», ha detto Petros Kapetanopoulos. Poi, loro hanno spiegato a Petros, che non hanno colpito l’immigrante, mentre allo stesso momento  l’hanno datto di nuovo un fortissimo calcio nella pancia. “Questo vuol dire colpire”, l’hanno detto. Petros ha ripetuto che questo è stato una tortuta di un uomo già arrestato. Il risultato? Anche Petros è stato arrestato!

Dopo questo, l’immigrante si accusa (e poi ammette) di aver rubato la borsa di una ragazza, perché aveva fame, mentre Petros Kapetanopoulos sta affrontando le seguenti accuse:

A. «Resistenza all’autorità »

B. «Falsa testimonianza»

C. «Tentativo di liberare detenuti», mentre questo non fa parte della testimonianza del poliziotto (chi è l’unico testimone di accusa).

D.  E, alla fine, il ministero pubblico non solo forma un file comune per l’immigrante e Petros  ma anche accusa Petros Kapetanopoulos di : “complicità semplice in rapina«, che è un crimine forte! *(**update)

Dopo tutto questo, Petros Kapetanopoulos affronta il pericolo di perdere il suo stipendio per quattro anni perchè è un dipendente pubblico e sta ex officio fuori lavoro temporaneamente, mentre è accusato di un crimine.

Allo stesso tempo, se non è proclamato innocente in tribunale, le stesse accuse possono significare un sacco di anni in carcere.

Alla conferenza stampa che è stata data, dopo che l’avvocato di Petros Kapetanopoulos ha spiegato la situazione giuridica del suo cliente, rappresentanti dei partiti, organizzazioni, sindacati e altri hanno espresso la loro solidarietà e sostegno, parlando di uno «Stato che vuole nessuno a prendersi cura dei loro compagni” .

Il testo della protesta:

Chiediamo che tutte le accuse ingiuste si ritirano, e la giustizia si ristabilisce per Petros Kapetanopoulos e per la democrazia.

L’intera società Greca deve dimostrare contro il fascismo dell’ uniforme e le sue azioni contro i diritti umani da qualsiasi tipo di tortura, molestie o umiliazione. Deve chiedere da gli avvocati, le Nazioni Unite, l’Amnistia Internazionale e tutti quelli che sostengono i diritti umani,  di portare alla giustizia tutti quelli che osano di agire in alcun modo arbitrario e fascista solo perché indossano l’uniforme del potere.

Si tratta di questioni che non interessano solo la Grecia, ma anche la comunità internazionale.

Il cittadino Petros Kapetanopoulos ha supportato giustizia in atti. Ha agito contro il fascismo e l’ingiustizia, sostegno dei diritti umani.

E, ora, è accusato proprio per questo motivo! Rischiando di perdere quattro anni di suo stipendio perché è ingiustamente accusato di reato, mentre è un dipendente pubblico!

E tutto questo, perché ha protestato contro un atto fondamentalmente fascista che ha visto  accadendo davanti ai suoi occhi, e ha reagito per l’umanità e la giustizia.

Quindi, se vogliamo essere chiamati suoi sostenitori, cittadini, democratici, ma anche umani, dobbiamo anche sostenerlo in atti.

Siamo contro il fascismo; e fascismo non è solo il Nazismo: è anche qualunque tipo o forma di molestia e indifferenza!

Firmiamo per sollevare tutte le accuse contro di lui. Chiediamo che tutte le accuse ingiuste si ritirano e la giustizia e la democrazia si reintegrano.

Movimento per il cittadino Petros Kapetanopoulos

I cittadini Greci

(more info: ΤΟ ΚΕΙΜΕΝΟ ΔΙΑΜΑΡΤΥΡΙΑΣ)

***

Fino ad oggi (1/31/13, 11:00PM) 6602 persone: studenti, accademici, autori, avvocati, medici, giornalisti, insegnanti, antropologi, sociologi, psicologi, ricercatori, teologi, agricoltori, lavoratori, funzionari pubblici e dipendenti, studenti universitari, in cerca di lavoro, ecc, da tutta la Grecia e Cipro, ma anche da tutto il mondo, come ad esempio: Australia, Stati Uniti, Francia, Austria, Scozia, Belgio, Inghilterra, Svezia, Turchia, Polonia, Olanda, Germania, ecc, sia persone comuni o noti, esprimono il loro sostegno a Petros Kapetanopoulos.

***

Traduzione: Renia Pournara

***

**UPDATE – 1/19/2013:

“Cari Compagni e Amici,

Sono appena stato informato dal Kostas Papadakis, che la Procuratore aggiunta della Corte d’Appello che aveva intrapreso il file del mio caso chiede per la sua ammissione al Consiglio giudiziario di Atene e il mio licenziamento dalla carica del reato di complicità in rapina. Si propone, inoltre, l’ammissione di mio caso all’Unica Corte di Appello di Crimini di Atene, per essere giudicato per i reati («resistenza all’autorità», «tentativo di liberare detenuti» e «falsa testimonianza»). Quando la sua proposta sta accettata dal Consiglio, il mio licenziamento dall’accusa di reato sia estinta e il pericolo della mia imposta inattività di lavoro è scongiurato.

E ‘uno sviluppo molto positivo, senza essere definito.

Si tratta di una prima vittoria importante di solidarietà verso di me.

Continuiamo!

Grazie ancora e buon giorno. “

 Petros Kapetanopoulos

(Τranslation: Renia Pournara)

***

SING THE PETITION – SIGNER LA PETITION – FIRMEN AQUI LA PROTESTA – FIRMARE LA PROTESTA QUI – ASSINE A PETICAO – ΥΠΟΓΡΑΨΤΕ ΤΗ ΔΙΑΜΑΡΤΥΡΙΑ – UNTERSCHREIBEN SIE DEN PROTEST:

***

2. Or SING THE PETITION – SIGNER LA PETITION – FIRMEN AQUI LA PROTESTA – FIRMARE LA PROTESTA QUI – ASSINE A PETICAO – ΥΠΟΓΡΑΨΤΕ ΤΗ ΔΙΑΜΑΡΤΥΡΙΑ – UNTERSCHREIBEN SIE DEN PROTEST:  via avaaz.org: «In Greece, being a citizen and a human being is a felony!»

***

***

***

***

«Κανένας μόνος του.»

petroskapetanopoulos

***

***

******

Σχόλια
  1. […] LA MANIFESTAZIONE IN ITALIANO: In Grecia, essere cittadino ed umano è un crimine! […]

Σχολιάστε

Εισάγετε τα παρακάτω στοιχεία ή επιλέξτε ένα εικονίδιο για να συνδεθείτε:

Λογότυπο WordPress.com

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό WordPress.com. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Φωτογραφία Twitter

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό Twitter. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Φωτογραφία Facebook

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό Facebook. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Φωτογραφία Google+

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό Google+. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Σύνδεση με %s